La Nutrizionista Carla Frongia

Una persona non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene. Virginia Woolf

Adulti che pubblicano foto modificate e con pose ammiccanti: che messaggio per i giovani?

Momento polemico-riflessivo.

Qualche giorno fa c’è stata la notizia della chiusura di un sito/blog in cui si davano consigli su come essere “anoressiche perfette” e la creatrice è stata denunciata per istigazione al suicidio.


Il discorso è molto-molto-molto ampio e delicato e di sicuro non si può esprimere così semplicemente.


Purtroppo per chi si occupa di disturbi alimentari come me tutto questo non è una novità ma ora, qui, mi limito a dire giusto qualcosa.


Innanzitutto la persona che istigava è sicuramente la prima vittima di se stessa e quindi spero che venga aiutata seriamente, come dovrebbe esserlo chiunque in difficoltà, in modo anche da evitare ulteriori problemi al prossimo.


In secondo luogo vorrei parlare della distorsione mentale in cui viviamo ogni giorno.


Da un lato si inneggia all’estrema magrezza addirittura nei cartoni animati e con bambole innaturali, modelle e soubrette solo con le ossa in vista, e dall’altro invece si dice che tutto ciò non è sano e che bisogna pensare alla salute.


I ragazzi adolescenti di oggi sono stati bombardati fin dalla nascita da queste immagini, ore ed ore ogni giorno dal primo giorno di vita.


Se oltre le immagini (che si imprimono prepotentemente nella mente) aggiungiamo che anche in famiglia si porta avanti la politica del guarda che grasso quello! oddio come sono brutta ho la pancia! devi dimagrire non vedi che sei una balena! allora il gioco è fatto e ognuno di loro cerca di risolvere l’equazione magro = felice che noi gli abbiamo passato.


Che fare?


Siccome vendita e pubblicità di sicuro non fanno coppia con etica e anzi utilizzano donne magrissime e super filtrate-modificate anche per vendere una semplice penna, allora dobbiamo agire noi adulti, se davvero vogliamo cambiare qualcosa.


Le figure di riferimento, genitori e insegnanti soprattutto, dovrebbero essere i primi a porre un freno alla miriade di foto modificate/filtrate per sembrare-ciò-che-non-sono-ma-che-vorrei-essere (luci, filtri, pose ammiccanti) e iniziare a ridurre drasticamente i giudizi estetici su stessi e gli altri.


Io rimango basita nel vedere quarantenni-cinquantenni che pubblicano continuamente foto in cui non si scorge una ruga, con la faccia piallata e pose improbabili e sapere poi che hanno fra i loro contatti social i  propri studenti o i propri figli. Sarò esagerata ma a me vengono i brividi.


Se però vogliamo continuare a nasconderci dietro la scusa del “Eh ma tanto se lo faccio solo io non serve a nulla” siamo liberissimi di farlo, non lamentiamoci però delle conseguenze e soprattutto non possiamo poi permetterci di dire “questi ragazzi di oggi non capiscono nulla pensano solo alle foto e al fisico” se siamo noi per primi ottimi esempi.


Tutto questo, non c’è bisogno di specificarlo, è strettamente connesso con la cascata di problematiche alimentari che sono in drammatico aumento nei ragazzi ma anche negli adulti.


Tempo fa pubblicai questa bellissima lettera di una blogger statunitense in cui si parla di come parlare alla propria figlia del suo corpo; commovente ma pratica e realistica.


Ognuno di noi può sempre fare qualcosa di concreto, dobbiamo solo scegliere e agire. Coraggio.


Al prossimo aggiornamento

Carla

bambini-genitori-Bowlby

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 63,469 hits
Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 100 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: