La Nutrizionista Carla Frongia

Una persona non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene. Virginia Woolf

Ricetta regionale rivisitata: il pani frattau

Oggi mentre preparavo il sugo per fare la pasta mi è caduto l’occhio sul pane pistoccu che era sul tavolo di cucina e ho pensato di fare il “pane frattau”, rivisitandolo con ciò che avevo a disposizione.

2017-11-08 11.40.03.jpg


Il pane pistoccu è un tipo di pane carasau leggermente più grosso.

pistoccu

Pane pistoccu

carasau

Pane carasau


Frattau” significa spezzato e infatti questa ricetta è a base di pane carasau spezzettato. Questa ricetta nasce anticamente dalle zone del centro Sardegna  in cui di sicuro l’abbondanza non regnava e per evitare gli sprechi si utilizzavo le rimanenze ormai rotte dei fogli di pane carasau, si bagnava col brodo di pecora, si aggiungeva semplice sugo di pomodoro, un uovo e del pecorino.


A questo link trovate la ricetta originale e la storia


Io ho preparato un sugo con un soffritto leggero con olio e acqua (non faccio mai friggere solo con olio, con l’acqua la temperatura è più bassa), cipolla, sedano, carote, uno spicchio d’aglio intero e poi aggiungo erbette varie che ho sul davanzale della finestra come rosmarino, timo, basilico ecc, ho fatto poi sfumare con del vino bianco e aggiunto il pomodoro (in questo caso pelati che avevo frullato prima), un po’ di sale, e mandato a fuoco bassissimo per circa 30 minuti, con il coperchio ovviamente.


Una volta pronto il sugo ho semplicemente fatto una lasagna alternando i fogli di pane e il sugo, ho anche bagnato leggermente con un po’ di acqua, infornato e dopo circa 10 minuti ho aperto le uova sopra la lasagna e aspettato che l’albume si rapprendesse.

Pronto!

2017-11-08 15.03.12

Ecco qua  il mio incrocio fra il pane frattau e una lasagna 😀


Non ho messo il pecorino, non ho bagnato con il brodo di pecora, non ho spezzato il pane ma vi assicuro che era buonissimo!

L’uovo bisognerebbe farlo in camicia in un pentolino a parte, io ho messo direttamente sopra e infornato, credo vadano bene entrambi i modi, fate voi 😀 


Da un punto di vista nutrizionale è un piatto unico, abbiamo carboidrati del pane, proteine e grassi dell’uovo e un po’ di verdure grazie al sugo.


É facilissimo da fare ma ha un grande impatto scenico oltre che un ottimo sapore e materie prime sane, insomma provate! Da qualsiasi regione leggiate 😀

Al prossimo aggiornamento

Carla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 63,469 hits
Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 100 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: