La Nutrizionista Carla Frongia

Una persona non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene. Virginia Woolf

Testimonianza commovente di una grande donna che non si pesa più.

Quella che segue è la storia di Adriana, una donna meravigliosa che a settembre del 2016 mi contattò per farsi seguire da me dal punto di vista alimentare. Il percorso è stato fatto via skype ma nonostante la distanza (io in Sardegna e lei al nord Italia) abbiamo “creato” un ponte, un qualcosa di bellissimo. 

Il racconto è scritto da lei stessa.

Abbiamo deciso di pubblicare le sue emozioni e i suoi pensieri perché possano essere di esempio e speranza per chi crede che non potrà mai vedersi bella o essere libera dalla schiavitù della bilancia e del peso.

Commovente per entrambe e credo anche per voi. Buona lettura.

Carla


Vorrei raccontare una storia, di come il cibo può nutrirti, e di come può ucciderti!

Di come un giudizio insistente e non richiesto, può diventare un grave disturbo alimentare ! 

Vorrei raccontare una storia, LA MIA STORIA! 


Sono  cresciuta in un piccolo paesino del sud, ho sempre avuto la passione per il cibo, cucinavo con mia nonna e amavo profondamente tutto ciò che il cibo rappresentava: gli odori, i sapori e la gioia che rappresenta, lo stare a tavola!


Sono sempre stata sin dalla tenera età,  giudicata per il mio peso, avevo circa 5 kg in più. ..ma evidentemente quel peso dava noia, quasi disprezzo, ricordo ancora gli sguardi dei miei famigliari mentre mangiavo un piatto di pasta, uno sguardo tra la compassione e il disgusto…avevo 6 anni, quando iniziai la prima dieta!!!!!


Il tempo passava,e con lui aumentava il tarlo della mia IMPERFEZIONE, fino ad arrivare a 17 anni, dove decisi che IL CIBO fosse inutile , e che io ERO PIÙ FORTE!!

Iniziai a togliere i carboidrati,poi gli zuccheri, poi le proteine ed infine frutta e verdura…poi per il timore di ingrassare smisi di BERE mi concedevo poche sorsi d acqua x volta..quando sentivo la necessità ! Facevo 2 ore di step al giorno e mi sentivo da Dio ..una sorta di onnipotenza.. IO ERO DIVERSA ,IO POTEVO FARE A MENO DEL CIBO!!!!

Iniziai a perdere 1 kg ogni due giorni, da 60kg arrivai in un battibaleno a 40 kg! (Sono alta 160cm )

Fino a quando, tutta quella onnipotenza svanì, ritovandomi a 18 anni nel corpo di una novantenne, ero appassita e senza forze, vuota come un sacchetto a cui hanno tolto di botto l’aria!!


Iniziai a ingozzarmi, mangiare di nascosto tutto ciò che trovavo, volevo riempirmi, riempire quel sacchetto, non riconoscevo neanche il sapore del cibo, volevo sentirmi piena!! Poi il senso di colpa dilaniante, e lì la soluzione…vomitare!! Ho imparato a farlo in silenzio, nel bagno, con le luci spente, ho imparato ad essere discreta e solitaria.


Avevo quasi 20 anni ed avevo imparato a CADERE, a cadere come la neve, senza far rumore, senza che nessuno vedesse, avevo imparato a morire lentamente senza creare sospetti, l’unica cosa che ricevevo, ed ora lo ricordo con un amaro sorriso, erano I COMPLIMENTI X LA MIA PERDITA DI PESO!


Stavo morendo, e nessuno lo capiva ! 


Ancora una volta, il tempo passava inesorabile e sono stata “SCOPERTA ” allora mille visite dallo psicologo, una settimana in una clinica per DISTURBI [alimentari] e lì, nero su bianco, la sentenza: ANORESSIA NERVOSA !!


Eccomi lì marchiata, una lettera scarlatta, lì sulla fronte dove tutti potevano vederla!


Da quel giorno oltre alla “grassa” ero diventata anche “malata” bastava che dicessi “ho mal di stomaco ” che x tutta risposta mi arrivava “È una cosa PSICOLOGICA” così per il mal di testa, di schiena, i crampi e il ciclo..tutto era segnato da UNA COSA  PSICOLOGICA in soldoni, una minchiata fasulla, da un ANORESSICA NERVOSA. 


Toccato il fondo, decisi di uscirne fuori a modo mio, iniziando a mangiare normalmente,  ma riservandomi il diritto di vomito,  nelle abbuffate pericolose,  fino ad arrivare alla maternità,  ingrassai quasi 25 kg, perdendone 30 con la separazione, e lì giù di diete,  dimagrivo e ingrassavo e piangevo e applaudivo i kg persi come una scimmietta ammaestrata, i miei discorsi erano incentrati SOLO SU DIETE, CIBO E CALORIE,  fin quando attacchi di panico feroci  mi impedirono di uscire di casa!!


E indovinate a cosa davo la colpa? Al mio peso ovviamente !! E giù ancora di diete affamanti e centrifughe imbevibili..quando un giorno, cercando l’ennesima dieta, mi imbatto in un gruppo, della dott. Carla…mi ricordo che la prima domanda fu: vorrei dimagrire come faccio? Lei cortesemente mi disse che nel gruppo non davano diete, ma consigli alimentari e scambi di opinione, felice della sua cortesia, e ossessionata dal mio peso la contattai in privato.


Da lì iniziò  il mio percorso, senza neanche rendermene conto! Una lunga chiacchierata e una corretta alimentazione,  che ovviamente seguivo alla lettera, la stessa dinamica delle altre volte, la precisione e l’ossessione nel seguirla; mi scattavo foto, continuavo a volermi diversa..Ma c’era qualcosa in Carla che mi calmava, allora gli incontri hanno preso una piega diversa, Carla mi ascoltava, semplicemente mi ascoltava, ed ho iniziato a farlo anche io…


A piccoli passi, ho iniziato ad approcciarmi con i cibi che mi spaventavano, tipo I BASTONCINI  DI PESCE, mi ricordavano il divieto,  NON PUOI MANGIARLI!! Quando ne ho assaggiato uno, ho pianto di gioia!!!


E così,  uno alla volta, un sapore alla volta, fino ad arrivare ad oggi…Carla mi ha salutata, il lavoro è completato, avrò perso ad esagerare 2 kg…non lo so perché non mi peso piu’, perché?

Perché non ne sento il bisogno, mi guardo allo specchio e vedo…sì mi vedo .. non vedo più un corpo ma una persona..e amo questa persona..mi sono perdonata!!!


Adesso ho capito, che non ci sono cibi giusti o sbagliati,  che non bisogna RIEMPIRSI E NE’ TRISTEMENTE NUTRIRSI, ma appagarsi,  provare la stessa gioia che ti da una fetta di torta, per una fetta di pane ai cereali, pomodoro e basilico perché è  cibo in entrambi i casi, ma mangiato a seconda della voglia o dell’esigenza del momento!


Ho imparato che il disturbo alimentare è  una conseguenza ad un malessere dell’anima, è  una cosa seria, che non passa solo perché lo vuoi, bisogna lavorarci, e farsi sostenere dalla persona che reputiamo giusta per noi!


Tra pochi mesi, mi sposerò..e allo specchio, con indosso il mio abito da sposa, mi sono resa conto di non aver pronunciato la frase..SONO COSÌ BELLA CHE NON SEMBRO NEANCHE IO..ma..la frase è stata.. Che bella che sono, SONO PROPRIO IO!!!!

E questo è un traguardo . .un grosso traguardo, ho spezzato le catene, sono libera,  grazie all’aiuto della dott Carla Frongia, e la mia voglia di vivere..eccomi qui ..semplicemente,  meravigliosamente 

IO. 


Adriana

gabbie-volo

6 commenti su “Testimonianza commovente di una grande donna che non si pesa più.

  1. elisabettapend
    27 febbraio 2017

    grazie di questa testimonianza, un po’ semplicistica, ma sicuramente positiva. 🤗

    Mi piace

    • Carla Frongia
      27 febbraio 2017

      Beh, non poteva scrivere un libro 😀 ma è andata così. Con questa testimonianza non ho mai detto che chiunque abbia un problema alimentare può guarire in un modo, anzi parlo sempre (in Fb che è piu discorsivo) di quanto il percorso debba essere personalizzato, di quanto ci debba essere una squadra per migliorare. Di sicuro in questo caso particolare, di Adriana, sembrava che stesse solo aspettando che qualcuno le porgesse una soluzione diversa dalla dieta. Ogni piccolo consiglio o input che le ho dato lei lo ha fatto fiorire in una maniera incredibile. C’è stato anche l’inizio della meditazione che le ho consigliato, letture ecc. quindi sì è la versione “semplificata”della sua storia, semplificata sia nel dolore passato che nelle emozioni vissute durante il percorso con me che nella gioia di ora.

      Piace a 1 persona

  2. Samantga
    28 febbraio 2017

    Ciao, bellissimo questo articolo. Mette già di vivere. Io poi che ti ho conosciuta capisco la gioia provata da questaragazza. Tu hai una luce che trasmette serenità e spensieratezza. Un abbraccio a presto. Bacio

    Mi piace

    • Carla Frongia
      1 marzo 2017

      non ho capito chi sei ma grazie davvero…trasmettere serenità e spensieratezza credo sia uno dei complimenti più belli che possa ricevere 😀 Adriana è stata un’esperienza bellissima per me. un caro abbraccio anche a te

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 102.834 hits

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 108 follower

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 108 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: