La Nutrizionista Carla Frongia

Una persona non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene. Virginia Woolf

7 consigli per vincere il disturbo alimentare: scritti da chi ne soffre realmente.

I libri e i corsi di aggiornamento non potranno mai spiegare davvero cosa accade nell’animo di una persona che soffre di un rapporto distorto col cibo.

Facebook ha tanti lati negativi  ma io vedo tutti quelli positivi: uno positivo è la possibilità di sentire dalla viva voce dei diretti interessati la tematica in questione.

Come sappiamo tutti, nelle professioni sanitarie, solo con anni di esperienza si può davvero fare il salto di qualità che va oltre le nozioni apprese sui testi.

Io mi sono inserita in tantissimi gruppi di tantissime tematiche diverse che riguardano l’alimentazione, tra cui anche i disturbi alimentari, per poter poi capire, anticipare, aiutare davvero chi si rivolge a me.

E’ un onore e un lusso poter leggere le parole dei diretti interessati.

Qualche giorno fa ho letto il post di Rachele in cui elenca 7 punti che a suo avviso sono necessari per poter uscire dal problema alimentare.

Sono talmente belli e soprattutto non elencati da un tecnico che le ho chiesto se potessi pubblicare qui le sue parole. Certo non sono la bibbia e ogni persona e a sé ma il nocciolo della questione io credo che sia centrato in pieno.

La sua risposta alla mia richiesta è stata bellissima: sì, voglio essere utile ad altre persone in difficoltà.

Non c’è nulla di più bello.

SI PUO’ GUARIRE.

Ecco a voi Rachele, grazie ❤

 


 

Come promesso..COME SI GUARISCE.
Premetto che questi “segreti” sono la scoperta dell’acqua calda e sono validi per me, ma credo si possano generalizzare senza problemi.
Quello che serve fare secondo me per uscire dal binge si riassume in pochi punti fondamentali:

1. SMETTERE DI DARE POTERE ALLA MALATTIA: ovvero, smetti di pensare che sei grassa, che non devi mangiare, che non devi abbuffarti. Concentrati sui problemi reali, guardali in faccia, distruggili perchè se non lo fai, loro distruggeranno te (come stanno già facendo). E qui solo uno psicologo può aiutarti, perché magari tu pensi che vada tutto bene e che ti abbuffi senza motivo. Però ricordati anche che i problemi nella vita CE LI HANNO TUTTI, sempre. Eppure non tutti si ingozzano a morte di cibo come te. Quindi non fare l’errore di infognarti in terapie eterne pensando che guarirai solo quando avrai risolto tutti i tuoi problemi psicologici, perché te lo dico subito, questo non accadrà MAI.

2. MANGIA. Eh sì, mi dispiace ma le tue 1200 kcal al giorno non bastano. No, nemmeno 1300 o 1400 o 1500. Si lo so che tu non hai fame, che se mangi di più ingrassi eccetera eccetera. Sono cazzate. Ingrassi perché dopo la carestia a cui costringi il tuo corpo con quelle maledette 1200 kcal, ti abbuffi e accumuli tutto. Non dico di passare subito da 1200 a 2000 kcal, ma aumenta 50 o 100 calorie a settimana finché non raggiungi le 2000 kcal, perché sotto è auschwitz. No, tranquilla non si ingrassa se si mangiano 2000 kcal, io sto dimagrendo (si lo so, io faccio palestra. Appunto, io dimagrisco. Tu male che vada ti manterrai, ma se aumenti piano non ingrasserai. E sono convinta che calerai anche tu, quindi fai questo sforzo e aumenta ogni settimana 10g di pasta o di cereali. Sono 35 kcal non succede nulla. FALLO!)

3. MANGIA SANO. È un punto un po’ controverso, perché so che molti pensano che non dobbiamo privarci di niente per non far scattare l’abbuffata..ma non è così. Ci sono cibi cattivi, creati dall’industria alimentare appositamente per non farci sentire il senso di sazietà e per creare dipendenza con le loro combinazioni di grassi sale e zucchero. Ecco, evita quei cibi! Mangia pulito. Appena ti sentirai sicura potrai reintrodurre quei cibi ma non come cibo abituale e quotidiano, bensì in modo saltuario. Il cioccolato fondente va bene, le merendine no..tanto non fanno bene a nessuno!

4. ASCOLTATI. Ascolta le emozioni, impara a gestirle, piangi, ridi, vivi, ama..il cibo non ti aiuta, è solo una tenda pesante che copre tutto..una gabbia dorata a cui devi rompere le sbarre…e ce la puoi fare!

5. CIRCONDATI DI POSITIVITÀ perché per le prime 2-3 settimane ti sentirai una merda, penserai di non farcela, dovrai lottare duramente. Quindi cerca persone positive (scrivimi!), cerca conforto, fai qualche nuova esperienza (si dai quel corso che volevi fare, quella fiera che volevi vedere, la città che vuoi visitare…)

6. GESTISCI LE EMOZIONI: a volte non è facile gestire le emozioni senza cibo, ma si può fare. Se ti senti sola e triste, fai un bagno caldo..copri lo specchio, non ti guardare se ti mette a disagio. Ma fai quel bel bagno con la schiuma. L’acqua calda ricorda l’utero materno, accogliente e amorevole..ti assicuro per esperienza che ti fa stare meglio. E scrivi..scrivi senza pensare, domani rileggerai e cercherai di capire cosa provavi. Ricorda che se stai male non devi punirti col cibo, ma coccolarti, perché stai già male e meriti amore non punizioni. Se sei felice invece esci, fai qualcosa di bello. Se ti annoi trova un passatempo da fare con le mani (fatti le unghie, lavora a maglia, colora, fai collages, ascolta la musica, leggi…)

7. MUOVITI. Vai in palestra. Se non ti piace iscriviti a un corso di ballo, di yoga, di fotografia, al CAI, ma muoviti, frequenta un posto in cui tu possa interagire con persone che abbiano un interesse in comune e frequentalo in modo abituale, altrimenti non riuscirai a fare amicizia.

Puoi farlo. Dipende tutto da te e io so che ce la farai 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 109.908 hits

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 109 follower

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 109 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: