La Nutrizionista Carla Frongia

Una persona non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene. Virginia Woolf

Perché le diete non funzionano

Sono giornate molto piene e sto scrivendo meno ma vi rimando a questo bellissimo articolo della psicologa Carla Sale Musio.

Condivido tutto.

Ora cito giusto due passi ma è davvero bellissimo per non andare a leggerlo tutto.

“La fame, infatti, spesso nasconde desideri inespressi che hanno ben poco a che vedere con l’alimentazione e che trasformano il cibo in uno psicofarmaco miracoloso, capace di sedare quell’indomabile desiderio di autenticità che ogni tanto morsica il cuore.

Perché una dieta funzioni, oltre alla verifica delle reali necessità nutritive, perciò, è necessario valutare anche le esigenze emotive inespresse e creare dentro di sé lo spazio per accoglierle, nonostante il loro scarso valore sul piano del consenso sociale”.

Cliccate nel link di seguito e vi rimanderà in automatico.

http://carlasalemusio.blog.tiscali.it/2015/08/18/perche-le-diete-non-funzionano/ 

 

Al prossimo aggiornamento 

Carla

 

http://carlasalemusio.blog.tiscali.it/2015/08/18/perche-le-diete-non-funzionano/

 

 

6 commenti su “Perché le diete non funzionano

  1. Antonella
    4 aprile 2016

    Chi si accosta al problema dell’obesità (o del sovrappeso) pensando che sia solo una questione legata all’alimentazione compie un errore gravissimo e sancisce, in partenza, il fallimento della terapia.

    Mi piace

    • carlafrongia
      5 aprile 2016

      esatto…ma in genere si tende a voler risolvere il problema parlando e considerando soltanto il lato “materiale” del problema, sia da parte dei professionisti che delle persone che hanno il problema. e io noto infatti anche un altro problema: quando, dopo magari settimane e mesi di incontri, inizio ad aprire l’argomento “psicologo” qualcuno, benché consapevole, si chiude e magari sparisce. perchè a quel punto non vuole arrivarci e vuole solo perdere peso come ha gia fatto mille altre volte. spiego e rispiego che voglio evitare che come le mille altre altre volte non voglio che poi si riprenda tutto il peso, non voglio che ci siano abbuffate, non voglio che si mangi di rabbia e tristezza e il cibo sia soltanto uno strumento per gestire altri bisogni. e nonostante con la ragione la maggior parte accetti che chiedere una mano anche ad altri professionisti non sia così assurdo solo pochi poi si mettono in gioco. uscire dalla zona di comfort fa davvero a paura. e a quel punto, se io non li vedo più, so cosa starà accadendo nella loro vita: avranno ripreso in mano la vecchia dieta ipocalorica o con pochi carboidrati, o saranno da qualche collega che gliela prescrive e penseranno “vedi che ne sa lei ora faccio come dico io e dimagrirò” e sono sicura che quella persona ce la farà..ma non so cosa ne sarà di quella persona dopo 6 mesi un anno. la strada è davvero lunghissima, il cambiamento fa paura a tutti.

      Mi piace

      • Antonella
        5 aprile 2016

        Nel nostro paese non c’è l’idea che il concetto di salute passa anche per il benessere psichico e che quando non c’è (sempre, azzardo io) ci sono professionisti a cui rivolgersi come si fa per l’influenza, un mal di pancia o via discorrendo. Non siamo educati a questo e il motivo risale prima di tutto nel sistema scolastico. Discorso lungo e tortuoso…

        Mi piace

      • carlafrongia
        5 aprile 2016

        concordo su tutto

        Piace a 1 persona

  2. clibi
    21 aprile 2016

    Purtroppo sono ancora troppo poche le persone che riescono ad ammettere di avere un cattivo rapporto con il cibo dovuto a problemi psicologici

    Mi piace

    • carlafrongia
      21 aprile 2016

      esatto. questo è un altro aspetto di importanza cruciale. se neanche mi rendo conto che ho un problema come faccio ad uscirne? osservazione precisa.grazie.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 109.906 hits

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 109 follower

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 109 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: