La Nutrizionista Carla Frongia

Una persona non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene. Virginia Woolf

Superare i propri limiti

Domenica scorsa ho fatto una escursione in uno dei canyon più profondi d’Europa e che abbiamo in Sardegna, nel nuorese.

 

1

Che postura dritta eh!

 

Il canyon si chiama “Su Gorropu”, che in lingua sarda significa la gola.

E’ un percorso faticoso ma soprattutto ti mette alla prova coi tuoi limiti e le tue paure, soprattutto se sei una persona come me, non particolarmente sportiva, per qualcuno invece è proprio una semplice passeggiata.


Io la feci per la prima volta due anni fa (con le stesse persone) ma la volta scorsa ebbi paura enorme e stanchezza immensa e, benché il percorso sia di una bellezza da spezzare il fiato, non avevo fatto altro che guardare per terra attentamente per non scivolare, continuando a chiedermi perché mi avessero portato.

In più sentivo la pressione di essere l’ultima ruota del carro e la frase “dai Carletta dai Carletta” ripetutami mille volte per spronarmi è ormai un pezzo di storia della mia vita che mi fa sempre sorridere 😀


Da allora le cose sono cambiate.

Io non ho mai praticato sport in maniera costante e sinceramente sono sempre stata abbastanza amica del divano. Poi però, grazie anche alle persone intorno a me molto più attive, ho iniziato a muovermi un po’ di più dello sfogliare le pagine dei libri 😀


In parallelo ho iniziato il mio percorso di miglioramento di me stessa, dal punto di vista emotivo e mentale.

Il corpo e la mente si influenzano a vicenda, l’uno traina l’altro. E i miglioramenti fanno sì che l’autoefficacia cresca davvero.

Parlo di autoefficacia non di autostima.

“L’autoefficacia corrisponde alla convinzione dell’individuo di essere capace di dominare specifiche attività, situazioni o aspetti del proprio funzionamento psicologico o sociale, nonché la capacità di imparare dall’esperienza.

In altre parole consiste nella percezione di essere in grado di fare, sentire, esprimere, essere o divenire qualcosa.” (d.ssa Chiara Francesconi)

 


In questi due anni ho preso maggior consapevolezza del mio corpo e della mia mente e domenica ho fatto alcuni passaggi molto più complessi dell’altra volta ma senza paura.

E’ vero che comunque avevo sempre qualcuno pronto ad aiutarmi che mi indicava anche come fare ma poi ce l’ho fatta e soprattutto senza ansia. Vi metto qualche foto.


10


8


6


Che non avessi paura non vuol dire che fossi totalmente serena. Nella foto in cui sono proprio sul bordo della roccia non potete vedere la gamba destra che mi trema moltissimo, prima di scendere. Ridevo perché volevo spostarla ma non la comandavo, tremava moltissimo senza alcuna possibilità da parte mia di controllarla. Cito la persona che era lì in alto con me: “Carla lo vedo che non hai paura, il tuo cervello ora lo sa che puoi fare..dobbiamo solo spiegarlo alla tua gamba destra” 😀 Dopo parecchio sono riuscita a scendere.

La prossima volta sarà più semplice.

Mi sono goduta il paesaggio e la compagnia del gruppo, ho avuto conferma che posso sempre migliorare.


Vi porto questa mia esperienza come esempio per chi continua a ripetersi non-ce-la-faccio.

Ho 36 anni e sino a 4 anni fa il mio sport preferito era parlare 😀 .

É ancora il mio sport preferito ma non è più l’unico perlomeno (e il resto del mondo ringrazia).

Se nella mia vita non ho mai fatto qualcosa non vuol dire che non possa mai iniziare. Non devo essere la migliore di tutti, devo essere migliore di me stessa.

E soprattutto non devo avere fretta.

Spesso seguo persone che in due settimane vorrebbero risolvere tutti i loro problemi alimentari ma c’è fisiologicamente bisogno di tempo per cambiare le cose.


Se rimanessi sempre uguale a me stessa, con le stesse convinzioni, con le stesse reazioni, con gli stessi pensieri, a 20, 30, 40 anni e così via, che senso avrebbe vivere?

Al prossimo aggiornamento

Carla

gorr

2 commenti su “Superare i propri limiti

  1. elifox76
    24 novembre 2015

    Bellissimo post (come sempre), very inspirational! grazie mille!
    I nostri limiti sono quelli che noi ci imponiamo! ne sono sempre piu’ convinta! 🙂
    Cmq nelle foto dove ti cali, fai un figurone! 🙂

    Pensa che mentre tu facevi questa escursione, io correvo la mia prima mezza maratona!

    Un caro saluto!

    Mi piace

    • carlafrongia
      25 novembre 2015

      ahah grazie!! complimenti a te piuttosto, la corsa è uno sport di disciplina, resistenza, concentrazione…brava!!!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 102.834 hits

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 108 follower

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 108 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: