La Nutrizionista Carla Frongia

Una persona non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene. Virginia Woolf

Cosa possiamo fare per migliorare il nostro rapporto col cibo?

Poco prima le vacanze di Pasqua pubblicai questo articolo in cui scrivevo che è molto più gratificante e utile fare una qualche attività per divertirci che non perché si “deve” ..e come esempio portavo il riciclo delle cassette di legno..cosa che poi ho fatto realmente!

cassette

Cassette di legno trasformate in mini libreria.

Portare avanti attività in cui la manualità e la creatività sono il punto centrale può essere, oltre che divertente, anche uno strumento di gestione dell’ansia ed essere utile nel caso si abbia un rapporto non proprio equilibrato col cibo, ossia nel caso in cui si mangi per motivi lontani dalla fame e cioè per noia-rabbia-paura-tristezza-emozioni varie.

Alcune volte, quindi, trovare qualcosa di piacevole da fare diventa una priorità perché, grazie a quella, posso superare il momento di crisi in maniera sana e costruttiva ed è ciò che spesso propongo alle persone che si rivolgono a me.

Si scrive l’elenco di tutte le attività possibili in modo che, nel momento del bisogno, in cui perdo la capacità di controllo, ho la lista già pronta e in maniera rapida scelgo una delle attività e fronteggio la crisi.

Se, meglio ancora, inizio a fare quell’attività ogni giorno è probabile che il pensiero ossessivo del cibo non si presenti.

Tempo fa feci una lista insieme ad una splendida cinquantenne in quel momento un po’ demoralizzata e trovammo questo:

– corso di calligrafia

– stare all’aria aperta

– corso di inglese

Altri esempi di attività:

– Colorare e, ancor di più, colorare i mandàla

mandalafb

Il Mandàla da colorare è una forma di rilassamento molto efficace. Ecco una delle mie prime opere d’arte 😀

– Riciclare 

riciclo carta igie

Riciclo rotoli della carta igienica.

-Coltivare una piantina

coltivare

Il balcone del mio studio.

e tutto ciò che possa piacervi! L’attenzione si sposta verso ciò che ci piace e sarà più facile rompere il forte legame “emozione-cibo”. Provate.

Al prossimo aggiornamento

Carla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 102.834 hits

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 108 follower

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 108 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: