La Nutrizionista Carla Frongia

Una persona non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene. Virginia Woolf

Qual è stata la cosa più bella di oggi??

Spesso in studio capita che la persona che seguo arrivi con un forte senso di sconforto.

Alcune volte non è dimagrita abbastanza, altre non è riuscita a fare quello che avrebbe voluto per problemi oggettivi, altre volte la fretta di vedere i risultati e la paura di non essere abbastanza capace prendono il sopravvento.

A chi non è mai capitato? In un ambito qualsiasi della vita ci siamo trovati tutti in un momento simile.

Lo sconforto per definizione è lo scoraggiamento, la perdita di fiducia in cui l’animo si sente abbattuto e non riesce a vedere possibilità.

La società in cui viviamo non aiuta a trovare forza dentro noi, vero.

Il lamento è pratica quotidiana ed accettata, anzi direi incentivata… se invece si dice che si è contenti nonostante i problemi si viene visti come esseri particolari, magari con qualche rotella fuori posto pure 😀

Il piagnisteo e la ripetizione continua delle parole negative fanno sì che il mio pensiero sia sempre focalizzato su ciò che non va e sentirmi quindi sempre più impotente ed affranto…e continuerò a rinforzare dentro me che la vita è sempre e solo una battaglia da combattere.

piagnisteo

Non vi è mai successo di raccontare la stessa identica esperienza e l’altra persona, presente anche lei, racconta particolari che voi non avete visto, voci che non avete sentito, sensazioni che non avete provato eppure entrambi avete vissuto insieme la stessa situazione?

Questo accade perché ognuno di noi percepisce la realtà a modo suo, come se ciascuno di noi avesse degli occhiali con lenti colorate che filtrano ciò che si vede.  Ed è qui che nasce la distinzione fra chi vede “mezzo pieno” e chi “mezzo vuoto”.

Cosa possiamo fare nel concreto per uscire da questa spirale di vedo nero ed è nero? Possiamo iniziare innanzitutto a lamentarci meno (per non sentire noi stessi in modalità negativa) ma soprattutto ad allenarci a vedere il bello.

Come?

Ad esempio scrivere in un quaderno ogni sera prima di dormire qualcosa che ci ha rallegrato durante il giorno.

Non c’è bisogno di avere vissuto dei miracoli per scriverli.

– Ho riso fino a sentirmi male con mia madre come non succedeva da anni.

– Il collega con cui spesso litigo oggi è stato gentile con me.

– Ho finalmente svuotato la casa di tutti quegli oggetti che non uso.

Scrivere (o anche solo pensare prima di dormire) fa sì che ci concentriamo sul “positivo” e allenandoci vedremo sempre più il bicchiere mezzo pieno,  in ogni situazione.

In più ci addormentiamo con un bel pensiero e non con tristezza o rabbia. Chiediamoci quindi: qual è stata la cosa più bella di oggi?

Certo non è così semplice ma tentare un cambiamento si può. Se comunque sto male e provo a cambiare cosa potrà accadermi? Male che vada ho iniziato a vedere non-solo-nero.

Torniamo alle persone che si rivolgono a me. Sono arrivate in studio con questo sentimento un po’ cupo, che posso fare io? Dopo che ho ascoltato la situazione espongo il mio punto di vista.

Ok vero non sei dimagrita ma da quando mangi meglio stai dormendo di più.

Ok vero non sei dimagrita ma da quando mangi meglio non hai avuto più attacchi di fame notturni.

Ok vero non sei dimagrita ma da quando mangi meglio sei più concentrata a lavoro.

Soprattutto spiego che per il raggiungimento di un obbiettivo ci sono tanti passi da fare, e ogni passo che abbiamo fatto non è stato inutile, anzi ci ha avvicinato di più alla meta.

Il sentimento del “non sono dimagrita lascio perdere tutto” è molto comune e così facendo si perde tutto il lavoro fatto prima.

Per prendere una laurea ci sono vari esami: credete davvero che tutti i laureati della terra abbiano passato tutti gli esami al primo colpo?? Magari!! E l’esame singolo dato in precedenza a quello fallito non è stato inutile, è servito per arrivare sino a quel punto.

E così per una dieta, che sia per dimagrire o per prendere peso. Ogni miglioramento avuto non perde importanza se poi una o due settimane non va tutto perfettamente, si tratta semplicemente di un momento di stallo più che normale da cui, la maggior parte delle volte, si può uscire e soprattutto imparare.

Tecnicamente quindi, il bicchiere è sempre pieno.

Al prossimo aggiornamento

Carla

aria

4 commenti su “Qual è stata la cosa più bella di oggi??

  1. mrspaltrow
    14 marzo 2015

    Ciao Carla è verissimo…per esempio io da quando ho aperto il blog nel giro di un paio di settimane ho perso i chili dasciati dal Natale …ma poi tornata ai miei 58 pre-natalizi stallo totale…eppure IO SO di aver fatto dei passi importanti nelle mie abitudini che prima a poi mi porteranno a perder questi 5 chili ” senza dieta” .Il mio percorso è basato sull’adottare passo passo un miglior stille di vita:il primo passo è stato ritornare ad essere costante con l’attività fisica il 2ndo è quello di evitare di ingurgitare troppe calorie vuote negli aperitivi non riuscendo poi a cenare…etc..

    Mi piace

  2. mrspaltrow
    16 marzo 2015

    Grazie Carla ….spero che l’assenza di risultati non mi porti a demoralizzarmi….

    Mi piace

    • carlafrongia
      16 marzo 2015

      Già non riprendere peso è un risultato, e ciò che fai per te è comunque salute. ora non vedi gli effetti ma tra qualche anno ringrazierai di averlo fatto.
      Il bicchiere è tecnicamente sempre pieno 😀

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Categorie

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Statistiche del Blog

  • 83,222 hits

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 104 follower

Follow La Nutrizionista Carla Frongia on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 104 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: